La forma di ospitalità chiamata Albergo Diffuso è l’ideale per chi non ama i soggiorni in alberghi tradizionali: è un po’ casa e un po’ albergo. Le camere si trovano in immobili diversi, vicini tra loro, all’interno di centri storici di pregio. Il termine diffuso identifica una struttura orizzontale, dove i corridoi dell’albergo sono le vie e i vicoli del borgo.

Il concetto di turismo sostenibile, rispecchia un’attività che si mantiene vitale non alterando l’ambiente e non ostacolando lo sviluppo di altre attività sociali ed economiche.
La filosofia dell’albergo diffuso è in assoluta sintonia con tale principio.

Il modello tipicamente italiano di ospitalità diffusa, è stato sviluppato da Giancarlo Dall’Ara (link al suo sito), docente di marketing turistico e Presidente dell’Associazione Internazionale Alberghi Diffusi.(link ADI)

Giancarlo Dall’Ara nasce a Sant’Agata Feltria in provincia di Rimini nel 1951. Si occupa di consulenze, progetti di sviluppo territoriale e piani di marketing di diverse regioni italiane e consorzi.
Presiede l’Associazione Nazionale Piccoli Musei (LINK: http://www.piccolimusei.com/).
Dopo aver messo a punto il modello dell’albergo diffuso ha fondato l’Associazione nazionale degli Alberghi Diffusi della quale è Presidente.
Propone un approccio non tradizionale del marketing ponendo particolare attenzione alla gestione delle relazioni e del ricordo valorizzando gli strumenti del racconto, dell’accoglienza e delle reti. Tiene seminari di aggiornamento sui mercati turistici, sul marketing del territorio e dei beni culturali.
Inoltre ha dato vita al network “Chinese Friendly Italy” (LINK: http://www.italychinafriendly.com/) per fare marketing in Cina.